martedì 19 agosto 2014

ROYAL WULFF - Step by step di Pierangelo Grillo


























-Amo: dal 12 al 16 gambo medio/ lungo
-Code: fibre di alce (garretto)
-Corpo: tre o quattro fibre di coda di pavone ritorte attorno al filo di montaggio  e polyfloss col rosso
-Torace: dubbing "Fine Diamond" dark peacock
-Ali: ciuffo di fibre di coda di vitello 
-Hackle: fibre di capriolo tinto rosso montate in asola e hackle di gallo rosso il tutto montato su supporto di foam
-Filo di montaggio: nero 8/0

Costruttore (Fly tyer) : Pierangelo Grillo

Fissare il filo di montaggio sull'amo e portarsi in prossimità della curvatura e fissare le fibre di alce.










In prossimità della curvatura dell'amo fissare 3/4 fibre di pavone.










Torcere le fibre attorno al filo di montaggio per aumentarne la resistenza.









Avvolgere attorno al gambo dell'amo le fibre di pavone e fissarle in prossimità dell'occhiello.










 Inserire a 2/3 dell'amo del poly floss rosso e fissarlo con il filo di montaggio.









Fissare una strisciolina di foam in prossimità dell'occhiello e inserire al suo interno al centro un ciuffo di peli di coda di vitello.










Tagliare l'eccedenza delle fibre e fare acuni passaggi con il filo di montaggio attorno alla base dei peli.










 Costruire il torace dell'artificiale usando il dubbing.










Fissare una hackle di gallo vicino all'occhiello dell'amo.










Formare un asola con il filo di montaggio.












Tagliare da una pelliccia di capriolo tinto rosso alcune fibre, pareggiarle e inserirle nell'apposita pinzetta.









Torcere l'asola.









Avvolgere il cordoncino ottenuto attorno alla base del foam avendo cura di far passare ogni avvolgimento al di sotto del precedente.









Fissare l'asola all'amo con il filo di montaggio.











Avvolgere l'hackle di gallo al di sotto del capriolo, baseranno 3/4 giri e successivamente fissarla con il filo di montaggio ed eseguire il nodo di chiusura.









Tagliare l'eccedenza di foam alla base dell'avvolgimento.










La mosca è pronta per andare in pesca, buon dressing e grazie a Pierangelo per la sua disponibilità!



























Ti piace questo post?

Nessun commento: